Place Place Phone Phone Mail Mail Opening Hours Opening Hours Shop Shop Secure Secure Restaurant Restaurant Person Info Calendar Info Room Info Other Info Adress Info
Abitare Consumo

Suggerimenti per una vita familiare più sostenibile

11.08.2022

La responsabilità verso la nostra natura inizia dalle piccole cose della vita quotidiana. Troppo spesso manca la consapevolezza degli effetti che le nostre azioni di oggi avranno in futuro.

I bambini imparano la sostenibilità soprattutto in famiglia e i genitori svolgono un ruolo centrale in questo senso. È quindi importante che i figli imparino il significato della raccolta differenziata, del ridurre i rifiuti e che i genitori diano l’esempio di un uso consapevole di risorse preziose.

Indipendentemente dall’età, ecco 10 suggerimenti di sostenibilità per tutti i membri della famiglia:

  1. Acquistare prodotti locali e regionali
    Gran parte del nostro cibo è importato e talvolta proviene da molto lontano. Il trasporto degli alimenti è il responsabile di una percentuale sorprendentemente alta delle emissioni globali di gas serra. Se acquistiamo prodotti regionali e stagionali, ad esempio al mercato dei produttori locali, riduciamo la domanda di prodotti importati e le relative emissioni di CO2. Ma soprattutto, in questo modo sosteniamo la nostra agricoltura locale.
  2. Troppo buono per essere buttato
    In molte famiglie frequentemente viene buttato via il cibo quando è scaduto. Tuttavia, la data di scadenza degli alimenti non è un invito a disfarsene! Se conservati correttamente, molti alimenti mantengono ancora tutte le loro qualità per molto tempo dopo la data di scadenza. Per contrastare lo spreco di cibo, molti supermercati offrono sconti speciali sugli alimenti prossimi alla scadenza.
  3. Imparare fin da piccoli la corretta separazione dei rifiuti
    Prima di tutto, è importante dare ai bambini una conoscenza di base della raccolta differenziata, con la consapevolezza che alcuni materiali possono essere riciclati, mentre altri no. Separare i rifiuti è di solito molto divertente per i bambini: con dei contenitori per vetro, carta, metallo, plastica e compost, imparano già a casa a separare correttamente i diversi tipi di rifiuti. Anche la prossima visita al centro di riciclaggio può essere utilizzata come lezione.
  4. Meno plastica nella vita quotidiana
    Quando avanziamo del cibo, i contenitori riutilizzabili sono ideali per conservarlo. Le salviette di cera d’api sono un’alternativa sostenibile alla tradizionale pellicola plastica. È inoltre consigliabile utilizzare bottiglie di vetro anziché di plastica; sono più economiche e più facili da riciclare, ma soprattutto non sono soggette a cessioni plastiche.
  5. Risparmiare acqua ogni giorno
    L’Alto Adige ha un’ottima acqua potabile, economica e conveniente. Direttamente dal rubinetto, preferibilmente in una caraffa di vetro o in una bottiglia riutilizzabile è probabilmente la bevanda più sostenibile. Ma proprio perché la nostra acqua è così buona e preziosa, dovremmo usarla con più parsimonia nella vita quotidiana. Con alcuni semplici consigli sul risparmio idrico, possiamo ridurre il nostro consumo d’acqua senza sacrificare il comfort.
  6. Riparare invece di comprare nuovo
    I nostri genitori o nonni ci raccontano di aver riparato tutto ciò che si poteva ancora salvare; di aver rammendato calzini, rattoppato vestiti o riparato giocattoli. Riparare oggetti richiede un’abilità artigianale che è importante che venga mantenuta dalle nuove generazioni. Prima di buttare via qualcosa, è importante verificare se si può riparare.
  7. Giochi con materiali naturali
    Non deve essere sempre e solo plastica; materiali naturali come castagne, rosa canina, pietre, bastoncini e foglie danno vita a nuovi giochi. Si possono anche realizzare facilmente colori e colle naturali con farina di amido e spezie di diversi colori. Secondo il motto “Make new from old” – noto anche come “upcycling” – da molti oggetti vecchi e inutili si possono ricavare nuove cose creative.
  8. Lettura sostenibile
    Un consiglio semplice e sostenibile è frequentare la biblioteca; ci sarà sicuramente qualcosa di interessante per tutte le età. Invece di acquistare continuamente nuovi libri e riempire gli scaffali, i libri vengono presi in prestito e semplicemente restituiti dopo l’uso.  Anche lo scambio di libri è un ottimo modo per procurarsi nuovo materiale di lettura in modo sostenibile e poco costoso.
  9. Aquistare vestiti e giocattoli per bambini di seconda mano
    Il mercato del Second-hand è sempre più popolare e di conseguenza ci sono molte piattaforme online, mercatini dell’usato e gruppi Whatsapp che permettono di acquistare, vendere o scambiare oggetti di seconda mano in modo semplice. Neonati e bambini, in particolare, usano i loro vestiti solo per periodi molto brevi e spesso si presentano come nuovi. Già lavati più volte, gli abiti usati per bambini hanno il vantaggio di essere in gran parte privi di sostanze nocive.
    Con l’avanzare dell’età, molti giocattoli non sono più interessanti e giacciono inosservati in un angolo. Sicuramente c’è qualcuno nella vostra cerchia di conoscenti che potrebbe ancora divertirsi molto con loro. In caso contrario, le organizzazioni umanitarie li accetteranno volentieri.
  10. Utilizzare i trasporti pubblici o la bicicletta
    In alternativa a “Taxi Mamma”, i bambini possono percorrere brevi distanze in bicicletta. Per le distanze più lunghe è opportuno utilizzare i mezzi pubblici. A parità di distanza percorsa, producono solo la metà delle emissioni di anidride carbonica di un’automobile e sono più economici. Anche in questo caso i genitori sono dei modelli, quindi lasciate più spesso l’auto in garage.
CC/cg

Anche interessante

Contattaci

Hai domande o suggerimenti?

Agenzia per l’Energia Alto Adige – CasaClima
Via A.-Volta. 13 A, Bolzano

info@klimaland.bz
www.casaclima.info