Place Place Phone Phone Mail Mail Opening Hours Opening Hours Shop Shop Secure Secure Restaurant Restaurant Person Info Calendar Info Room Info Other Info Adress Info
Abitare

La giusta temperatura del frigorifero

29.06.2022

Frigoriferi e congelatori sono in funzione 24 ore su 24 e sono tra i maggiori consumatori di elettricità in casa. La giusta temperatura all’interno e all’esterno dell’apparecchio è fondamentale per contenere il consumo energetico dei frigoriferi.

Un luogo fresco è la posizione migliore per mettere un frigorifero. Se la temperatura ambientale viene ridotta anche di un solo grado, il consumo energetico del congelatore si riduce del 3%, il consumo del frigorifero addirittura fino al 6%.

Nella maggior parte dei casi, la temperatura interna di questi apparecchi è troppo bassa. La temperatura consigliata per il frigorifero è tra i 5 e 7 ºC, mentre quella del congelatore è di -18 ºC. Se per esempio impostiamo l’elettrodomestico con un grado in meno il consumo elettrico aumenta di circa il 6%. Due gradi Celsius in meno significano anche fino al 10% in meno di consumi.

Un altro punto importante è la corretta conservazione degli alimenti in frigorifero:

La parte superiore è la più calda, quindi possono essere conservati qui gli alimenti che richiedono poca refrigerazione, come torte o marmellate. Anche la porta del frigo può essere considerata una zona calda, quindi adatta per uova e bevande.

Discorso simile anche per lo scomparto centrale del frigorifero, un po’ più refrigerato,  quindi adatto per conservare salumi, formaggi e yogurt.

Il ripiano inferiore è il più freddo e quindi ideale per alimenti deperibili come latte fresco, pesce e carne.

Negli scomparti appositamente progettati per la conservazione dei prodotti freschi, l’umidità è regolata per conservare frutta e verdura. È consigliato, in ogni caso, conservare i cibi senza gli involucri degli imballaggi. Da considerare inoltre, che frutta e verdura come banane, avocado, melanzane, cetrioli, zucchine, peperoni e pomodori sono sensibili al freddo e non stanno a proprio agio in frigorifero, meglio conservali all’esterno. La maggior parte dei moderni apparecchi funzionano a circolazione d’aria con raffreddamento dinamico e distribuiscono la temperatura interna in modo più uniforme, di conseguenza il posizionamento degli alimentari all’interno diventa meno importante.

Una volta che il frigo è impostato con la temperatura corretta e gli alimenti sono posizionati come consigliato, è possibile ridurre il consumo energetico utilizzando semplici accorgimenti come:

  • Non aprire lo sportello spesso o più a lungo del necessario, poiché il freddo fuoriesce ogni volta e l’apparecchio deve spendere molta energia per ritornare alla temperatura impostata.
  • Lasciate che gli alimenti caldi si raffreddino a temperatura ambiente prima di metterli in frigorifero. In questo modo si consuma molta meno energia per raffreddare il cibo.
  • Un frigorifero ben riempito funziona in modo più economico che un frigo vuoto, perché dall’esterno può entrare meno aria calda.
  • Uno sbrinamento regolare può far risparmiare dal 15 al 45% di elettricità all’anno.

Anche interessante

Contattaci

Hai domande o suggerimenti?

Agenzia per l’Energia Alto Adige – CasaClima
Via A.-Volta. 13 A, Bolzano

info@klimaland.bz
www.casaclima.info